19 Luglio 2019

Ente irrigazione alle prese con verifica Ministero delle Finanze

Non sappiamo come andrà a finire quella verifica amministrativo contabile del Ministero delle Finanze, presso l’Ente di irrigazione di Puglia e Lucania non sembra pronta a essere chiusa a breve. Del resto il racconto dettagliato delle tappe “gestionali’’ effettuato dal collega Nino Sangerardi dimostra, che non è facile tirare il totale. Ma al nodo e alla chiusura delle manichette dei bilanci si dovrà arrivare. Anche perché serve una svolta. Nel 2018 ci fu anche una ispezione, finora senza seguito
Eipli,quella verifica amministrativo-contabile del Ministero delle Finanze
Nino Sangerardi
Il Ministero dell’Economia e delle Finanze,in data 19 marzo 2018 comunica all’Eipli(ente irrigazione per lo sviluppo dell’irrigazione e trasformazione fondiaria di Puglia Lucania e Irpinia, nato nel 1947,commissariato dall’anno 1979 a tutt’oggi, soppresso e posto in liquidazione con Decreto Legge del 22.12.2011) di aver disposto una verifica amministrativo-contabile.
Infatti dal 3 al 27 aprile 2018 presso gli uffici dell’Eipli,direzione generale Viale Japigia in Bari,due ispettori ministeriali svolgono i relativi controlli.
Ne scaturisce una relazione che viene spedita all’Eipli il 6 agosto 2018. Nella nota di accompagnamento si legge : “Gli accertamenti svolti hanno posto in evidenza carenze e disfunzioni,in ordine alle quali si invita l’Ente verificato ad assumere ogni iniziativa idonea a conseguire la completa eliminazione delle irregolarità e l’accertamento delle eventuali connesse responsabilità…”.La risposta e gli elementi informativi in capo all’Eipli devono pervenire al Ministero entro 120 giorni dalla ricezione dell’incarto, avvenuta il giorno 16 agosto 2018.
A metà settembre 2018 un altro Ministero, quello delle Politiche agricole forestali e del turismo, scrive un dispaccio indirizzato all’Eipli in cui ,tra l’altro, si legge quanto segue: “ voler comunicare,nel più breve tempo possibile le idonee iniziative intraprese e i relativi provvedimenti adottati al fine di conseguire l’eliminazione delle irregolarità nonché l’accertamento delle eventuali responsabilità”.
I vertici dell’Ente pubblico in cessazione dentro un attestato,che è stato possibile visionare, rilevano che per alcune fattispecie contemplate nella relazione del Ministero l’Eipli aveva già autonomamente provveduto prima ancora di ricevere la medesima.
In particolare : aggiornamento di molte sezioni del sito internet,riadozione del Bilancio di previsione anno 2018,atto ricognitivo dotazione organica e fabbisogni operativi,adozione regolamento per servizio economato,contenzioso tra Eipli e Abrusci.
Comunque il Commissario dell’Eipli il 10 ottobre 2018 interessa tutti gli Uffici “ affinchè forniscano compiuto e tempestivo riscontro,entro 120 giorni a partire dal 16 agosto 2018—alla fattispecie oggetto della verifica ministeriale,ovvero :
-gestione del patrimonio,beni immobili e mobili
-gestione risorse umane
-gestione entrate e spese
-attività contrattuale perciò che concerne i lavori,servizi,forniture,incarichi conferiti a collaboratori e professionisti”.
Eipli, al 31 maggio 2019, ha inviato sia al Ministero delle Finanze sia al Ministero delle Politiche agricole la documentazione richiesta(in merito a carenze e disfunzioni) a fronte dell’ispezione effettuata durante il mese di aprile 2018?
Non è dato sapere.
Fonte: Giornalemio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.