19 Luglio 2019

Confapi e Cna Matera su bando filiera turistica e culturale

L’assessore regionale alle Attività produttive, Francesco Cupparo, ha accolto celermente la richiesta di Confapi Matera e Cna Matera di prorogare di un mese la scadenza dell’avviso pubblico “La filiera produttiva turistica, culturale e creativa per la fruizione dei beni del patrimonio culturale e naturale della Regione Basilicata”. Lo affermano in una nota presidenti di Confapi Matera e Cna Matera, Massimo De Salvo e Leonardo Montemurro, che ringraziano “l’assessore Cupparo, il direttore generale Viggiano e l’ingegner Lovecchio del Dipartimento, per avere risposto positivamente alla nostra sollecitazione che rispondeva a una reale esigenza del sistema imprenditoriale interessato al bando. La proroga del termine dal 31 maggio al 30 giugno, così come avevamo chiesto – proseguono – consentirà una partecipazione più numerosa degli imprenditori locali e priva di errori, data la complessità del bando”. Lo scorso 8 maggio i dirigenti del Dipartimento – nel corso di un affollato incontro presso la sede di Confapi Matera – avevano chiarito agli imprenditori di Confapi e Cna numerosi dubbi interpretativi relativi alla partecipazione al bando, la cui complessità, unitamente all’interesse mostrato dagli imprenditori, rendeva necessario un differimento del termine di chiusura dello sportello telematico. “Ricordiamo – continuano i due presidenti – che l’obiettivo del bando è quello di incentivare lo sviluppo di imprese delle filiere culturali, turistiche, creative, dello spettacolo e dei prodotti tradizionali e tipici funzionali alla fruizione dei beni del patrimonio culturale e naturale della Regione Basilicata, cioè supportare lo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione di identificati beni del patrimonio culturale e naturale regionale. Adesso auspichiamo che l’assessore proroghi anche l’altro avviso pubblico aperto, in scadenza il prossimo 14 giugno, cioè il bando per i progetti complessi di ricerca e sviluppo Cores, che pure riveste notevole complessità”.
 
Fonte: Basilicatanet

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.