23 Maggio 2019

Presentazione del volume “La Musica Tradizionale della Basilicata, rielaborazioni polifoniche”

Venerdì 15 e sabato 16 marzo prossimi, saranno due giorni importanti per l’ABACO- Associazione Basilicata Cori. In questi giorni infatti rispettivamente, presso l’aula magna dell’Università della Basilicata, quella di via del Castello a Matera e quella del campus di Macchia Romana a Potenza, sarà presentato il volume dal titolo: La Musica Tradizionale della Basilicata, rielaborazioni polifoniche di brani della tradizione Lucana. Questo lavoro, è il primo prodotto editoriale dell’Abaco, ed è il risultato finale di uno studio che ha visto le associazioni corali partecipanti al progetto, impegnate ad individuare alcune melodie popolari della Basilicata, e a rielaborarle in maniera polifonica, ottenendo un risultato, innanzitutto originale e sicuramente accattivante.
Per lo più sono stati gli stessi maestri dei cori a provvedere all’arrangiamento polifonico, mentre tutta la parte del testo dialettale è stata curata dall’Università degli Studi della Basilicata attraverso il Centro Interuniversitario di Ricerca in Dialettologia A.L.Ba. Il centro ha utilizzato l’Alfabeto dei Dialetti Lucani (ADL), uno strumento che vuole porsi al servizio del territorio e permettere a tutti i lucani di scrivere nella loro lingua locale.
Questo volume, che ha in allegato un CD con le registrazioni degli undici brani scelti eseguiti dagli altrettanti cori partecipanti, è il risultato finale di un progetto approvato e cofinanziato dalla Regione Basilicata nell’ambito del Piano dello spettacolo 2017. La proficua collaborazione tra l’associazione Abaco e l’Ateneo lucano, ha prodotto un risultato pregevole e inedito, che si inserisce nelle manifestazioni a supporto di Matera Capitale Europea della Cultura per il 2019 e vuole anche celebrare il ventennale dell’associazione Abaco che, nel marzo del 1999, ha avviato le sue attività proprio a Matera dove è collocata la sua sede legale.
Queste due giornate si svilupperanno in due momenti, il primo convegnistico, che partirà alle 17,30, con la presentazione del volume e la testimonianza di alcuni maestri, e il secondo concertistico, dalle ore 19,00 circa durante il quale sarà possibile ascoltare dal vivo alcuni brani, la cui partitura è contenuta nel volume e la registrazione è riportata nel CD.
Gli eventi sono gratuiti e aperti al pubblico, ed è gradita la presenza di tutti gli amanti della musica, della polifonia e della cultura tradizionale lucana.
Fonte: Giornalemio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.